Floating turbines: the strongest tidal flows in the world “tamed” to give energy

Gianluca Riccio

Environment, Energy

floating turbines

Like wind turbines, but instead of wind they use tidal streams. And there is a place in the world where they could exploit the equivalent of all the rivers in the world. Twice daily.

La Baia di Fundy è una stretta striscia situata tra la Nuova Scozia e il Nuovo Brunswick, in Canada. Cos’ha di particolare? Ospita le correnti oceaniche più potenti del mondo. Inutile dire che la circostanza ha “ingolosito” chiunque volesse sfruttarle per produrre energia, ma tutti i progetti sono falliti miseramente.

Oggi, un’azienda scozzese vuole provare a tirare fuori la spada dalla roccia. Si chiama Sustainable Marine, e annuncia che i risultati ottenuti dalle sue turbine galleggianti potrebbero finalmente “domare” queste forze della natura.

bay of fundy floating turbines
L’area della baia di fundy

Why is the Bay of Fundy the perfect place for floating turbines?

Questo braccio di mare forma una specie di imbuto largo circa 80 chilometri all’ingresso e termina in due strette estensioni:il bacino del Minas e l’Istmo di Chignecto. Le maree che si verificano da quelle parti sono davvero estreme: la differenza di livello è di quasi 17 metri! Per due volte al giorno, “portano in giro” 115 miliardi di tonnellate d’acqua. An amount four times greater than the flow of all the rivers in the world combined.

How much energy could there be? According to Sustainable Marine, these ocean currents could allow l’estrazione di 7 gigawatt di energia, l’equivalente di 1000 grandi turbine eoliche offshore messe insieme. 

Il Canada aveva inizialmente immaginato un progetto di diga per chiudere la baia, ma l’impatto ambientale sarebbe stato catastrofico, erodendo le coste, accumulando metalli pesanti e devastando la fauna locale. Come se non bastasse, avrebbe potuto provocare inondazioni in Canada e perfino negli USA.

How do they work?

The method studied by Sustainable Marine involves tide turbines - large turbines with blades that transform ocean current into electricity. They work like one wind turbine but they exploit the strength of the currents instead of that of the winds. 

A first attempt was made in 2009, but the power of the currents got the better of the machine. Oggi no. Un primo impanto sistemato al largo delle Orcadi, in Scozia, è attualmente la turbina galleggiante più potente del mondo. E presto una serie di progetti ben posizionati ricaverà dalla Baia di Fundy centinaia di megawatt all’anno.

What do you think? Are there places in Europe (and Italy) where such a technology could draw large amounts of energy?